Serata Informativa a Schiavon - 18 Ottobre 2017

Si è svolta a Schiavon la serata di Educazione Sanitaria dal titolo "Malattie Infettive, dal passato, uno sguardo al presente per il futuro". Il Dottor Nardello ha illustrato ai presenti i rischi legati alla Tubercolosi e alla Malaria per ricondursi poi all'insorgenza delle nuove infezionii virali arrivate dai paesi emergenti. Ha spiegato l'importanza di una buona profilsassi e attenzione nei confronti delle punture delle zanzare, veicoli ideali per la trasmissione di tali infezioni.

Non è mancato il momento di discussione sull'uso dei vaccini, un argomento di interesse nazionale e di cui si discute da diversi mesi su tutti i mezzi di comunicazione. Molte le madri presenti in sala preoccupate per la salute dei loro bimbi. Un doveroso ringraziamento è rivolto al Dottor Nardello per avere esposto in modo chiaro e semplice gli argomenti trattati e per avere risposto in modo esauriente alle tante domande dei presenti.

AIDO si occupa di sensibilizzazione alla donazione degli organi, ma anche di prevenzione e serate come quella realizzata a Schiavon consentono di informare correttamente i cittadini. La prevenzione è fondamentale per il mantenimento di un buono stato di salute. Non dimentichiamo che alcuni trapianti sono necessari in conseguenza ad infezioni virali.

Grazie al gruppo AIDO di Schiavon per l'organizzazione della serata e grazie all'Amministrazione Comunale di Schiavon per l'ospitalità.

 

IL "CUORE" DELL'AIDO A ROMANO D'EZZELINO

"CUORE"  è stata la parola che si riproposta in varie forme nella serata medica  di giovedì 16 febbraio a Romano d'Ezzelino.

Nel video iniziale di presentazione un"CUORE" con racchiuso i nomi dei donatori effettivi dell'anno 2016 volava in cielo.

Presenti alla serata il " CUORE " dell'AIDO la Presidente nazionale Flavia Petrin, la Presidente regionale Bertilla Troietto, la Presidente provinciale Paola Beggio con i due Vice Presidenti Moreno Zurlo e Munari Eligio, più di 20 presidenti con i loro vessilli dei gruppi vicentini e infine il Presidente Domenico Chemello organizzatore della serata nonchè uno dei fondatori dell'AIDO Vicentino.

Il tema della serata" CUORE: aterosclerosi e prevenzione"relatore la Dott. Fiorella Cavuto che con la sua chiara esposizione ha voluto fa evidenziare tra le varie cose che una buona alimentazione e una camminata di almeno 30 minuti al giorno riduce il rischio del 50% di infarto.

E il " CUORE " e la caparbietà di Domenico Chemello per l'associazione AIDO evidenziato dai molti presenti alla serata , che in questi anni è riuscito a raggiungere grandi obiettivi come il primato in Italia come numero di Iscritti e secondo in Europa. Grandi dottori nonchè pionieri dei trapianti come : Francesco Calabrò e Vincenzo Gallucci presenti nelle serate mediche organizzate dal gruppo.

La relazione della Presidente Nazionale Flavia Petrin dove ha evidenzizto che nonostante i molti trapianti effettuati nell'anno (rene 6598, fegato 1041, " CUORE "742 e polmone 346) siamo ancora lontani dal fabbisogno .

Per concludere vorrei citare la frase del Proff. Gabriele Farronato "quando c'è stato un bel passato ci sarà anche un grande futuro" che in occasione dei 40 anni + 2 del Gruppo di Romano d'Ezzelino ha presentato l'opuscolo "Forse non salverò il mondo ma una vita si" che verrà distribuito nelle scuole in occasione degli incontri che faremo.

 

Bassano, Città del Dono, incontra gli studenti degli Istituti Superiori

Mancano pochi giorni al suono della campanella che aprirà il nuovo anno scolastico e Bassano, Città del Dono, si sta preparando ad incontrare gli studenti delle scuole superiori per sensibilizzarli al delicato tema della Donazione. Quest’anno, infatti, le Associazioni del Dono presenti nella Città (AVIS, FIDAS, Reparto Donatori Sangue, ADMO e AIDO) stanno collaborando per organizzare gli incontri che si svolgeranno negli Istituti Scolastici per parlare con i ragazzi del Dono del Sangue, del Midollo e degli Organi.
Il progetto è patrocinato dal Comune della Città di Bassano del Grappa e dalla ULSS 7 Pedemontana.
Durante gli incontri i ragazzi conosceranno i volontari delle associazioni per comprendere le diverse realtà del Dono e verrà mostrato loro un video per un maggiore coinvolgimento personale.

Il video, creato e montato da Giovanni Spitale, mostrerà ai ragazzi le testimonianze di chi ha vissuto, come ricevente o donatore, la realtà del Dono del sangue, del midollo e degli organi. Il Video si intitola “Non sono Eroi” e i ragazzi comprenderanno che per salvare una vita umana non è necessario avere dei superpoteri e chiunque, se lo desidera, può farlo.

Vi diamo un’anteprima di queste sei testimonianze che saranno montate in un unico filmato da mostrare ai ragazzi. Cliccate sui link per visualizzarle.
 
Luca - Ricevente Midollo Osseo

Francesco - Donatore Midollo Osseo

Nadia - Ricevente Sangue

Annachiara - Donatrice Sangue

Mirko - Ricevente Organi

Paola - Familiare Donatore Organi

Perché crediamo che sia così importante parlare ai ragazzi di un tema tanto delicato? Perché loro sono il futuro della società in cui viviamo e conoscere il Valore del Dono li renderà cittadini più attenti alle esigenze degli altri. Ma chi sono questi altri? Questi altri potremmo essere proprio noi…
Buon lavoro e buona sensibilizzazione a tutti i volontari AIDO del Coordinamento di Bassano del Grappa impegnati nel progetto!

 

Adunata Nazionale Alpini - Treviso

Qui nel  Bassanese, dove  gli alpini hanno dato vita alla maggior parte dei gruppi Aido, è evidente il rapporto di fratellanza tra gli alpini della sez.Monte Grappa e i nostri iscritti.

L’adunata di Treviso, con il suo calore umano, ci ha visto sfilare ancora una volta con i nostri cappelli alpini, il nostro labaro Aido, il nostro striscione con il toccante messaggio di speranza “Da una vita spezzata un’altra vita può rinascere”.

Siamo orgogliosi, come Alpini e come soci Aido, di far parte di queste due grandi famiglie accomunate dall’impegno a favore dell’umanità.

E’ stata un’emozione indescrivibile sfilare con i nostri vessilli tra la gente, numerosa e ricca di applausi, saluti, sorrisi.

Quegli stessi sorrisi, che vorremmo poter donare, che vorremmo poter rivedere sui volti di quei nostri amici ammalati, che ancora aspettano un trapianto per rinascere e dare tempo alla propria vita.

 

Alpino Zurlo Moreno - Coordinatore Gruppi AIDO Zona di Bassano del Grappa

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo